Gabbietta Scalvini per blocco covata - - scheda prodotto Feed Gabbietta Scalvini per blocco covata -Etnamiele.it

Articolo: GABSCA

Descrizione:
Gabbietta Scalvini per blocco covata - Nuovo modello mm. 70x70x15

Prezzo:
Sconto 10 %! € 6,30 5,67

Disponibilità: 100 pezzi.


Files Correlati:
Vuoi acquistare questo prodotto?
Descrizione dettagliata
Gabbietta Scalvini (Brevettata)

CARATTERISTICHE

Un FONDO con cellette femminili già improntate, dove la regina durante la reclusione deposita.

Un COPERCHIO che fa da escludiregina, permettendo alle api di accudire regina e covata.

Un TAPPO per liberare la regina, senza aprire la gabbietta. Molto interessante è il fatto che, nonostante le dimensioni ridotte della gabbietta, le api asportando parte della covata deposta permettono alla regina di depositare per tutto il periodo della reclusione. In alcune gabbiette in presenza di importazione la covata verrà nutrita e opercolata, in altre ci saranno solo uova.

LA PRESENZA DI COVATA FAVORISCE LO SCAMBIO DI FEROMONI E LA COESIONE DELLA FAMIGLIA INIBENDO LA COSTRUZIONE DI CELLE REALI.

gabbietta_scalvini_aperta
favo_con_gabbietta
Gabbietta Posizione sul favo

COME SI UTILIZZA

Si consiglia di mettere la gabbietta nell'arnia nel periodo primaverile, innestandola su un favo nuovo in modo che possa restare per tre o quattro anni. Il tappo deve essere in basso affinché la regina trovi con facilità l'uscita. L'innesto su favo (nella parte alta e centrale), richiede il ritaglio con coltello del pezzo di favo sottostante e l'inserimento della gabbietta al suo posto. Quando si fa il blocco della covata, dato che difficilmente la regina sarà sul favo dove c'è la gabbietta, prendere la regina con una pinzetta apposita e appoggiarla sull'arnia accanto; mettere a posto i telaini fino a quello dove c'è la gabbietta e liberare la regina sul favo. Prenderla per le ali e infilarla nel foro. Con un discreta esperienza il tempo richiesto per queste operazioni è di circa cinque-sei minuti per arnia.

COSA È POSSIBILE FARE

1. BLOCCO COVATA ANTI-SCIAMATURA

2. BLOCCO COVATA ESTIVO (trattamento tampone)

3. BLOCCO COVATA AUTUNNALE (dove non c'è interruzione di covata)

COME SI OPERA

1. BLOCCO COVATA ANTI-SCIAMATURA Si consiglia di applicare su quelle famiglie che raggiungono uno sviluppo di 7-8 favi di covata troppo in anticipo ad un raccolto importante (acacia o altro). Consiglio di mettere il favo con la gabbietta in posizione centrale nell'arnia affinché venga recepita meglio la sua presenza. I tempo di reclusione dovrebbe essere di circa 7 giorni. Alla fine aprire l'arnia, alzare il favo e sganciare il tappo con la levetta e rimettere a posto. La regina uscirà da sola e riprenderà a depositare. I risultati dipenderanno molto dalla selezione delle regine usate. Fare delle prove.

2. BLOCCO COVATA ESTIVO (trattamento tampone)

Affinché il blocco covata sia possibile la famiglia deve essere in condizioni normali,con api giovani e covata nascente. Si consiglia di mettere la regina nella gabbietta prima possibile, comunque non oltre il 10 di AGOSTO. Questo perché le api nate a settembre sono quelle più adatte a passare l'inverno. Si consiglia inoltre di mettere la gabbietta per tempo, in modo che le api abbiano già costruito le cellette quando si metterà la regina. Si impiegherà meno tempo e sarà più basso il rischio di saccheggio. Nelle cassette dove c'è già la gabbietta cercare la regina e rinchiuderla. Nelle cassette dove non c'è, innestarla e portarsi appresso un secchio con il coperchio per mettere i pezzi di favo asportati al fine di non innescare saccheggi. Dopo 19 GIORNI sganciare il tappo rimettendo poi a posto il favo. Dopo 2 o 3 GIORNI aprire l'arnia. Nelle gabbiette dove c'è covata percolata disopercolare con una forchetta oppure schiacciare con la leva e trattare con ossalico 100-1000-1000. Io consiglio di trattare quando la covata ha un massimo di tre giorni. Questo per lasciare che l'ossalico possa esaurire la sua efficacia prima che la covata diventi ricettiva. È possibile anche aprire una sola volta dopo 21 GIORNI togliendo il tappo e trattando.

3. BLOCCO DI COVATA AUTUNNALE (dove non c'è interruzione di covata)

Mettere la regina nella gabbietta, dopo 21 giorni togliere il tappo e trattare. Dato il periodo, nelle gabbiette non ci dovrebbe essere covata opercolata.

particolare_gabbietta_scalvini
pinza_della_gabbietta
Gabbietta costruita
Pinzetta

CONSIDERAZIONI PERSONALI

Io ritengo questo sistema pratico e poco dannoso per la regina. Sicuramente a SFAVORE c'è il fatto che necessita di tempo e di un po' di esperienza per la sua attuazione; la ricerca della regina per il blocco ESTIVO è anche un ottima occasione per controllare la covata. È possibile avere famiglie in buone condizioni con 2 soli trattamenti di ossalico sgocciolato (estivo e preinvernale) e fare il blocco senza togliere il MELARIO con un buon vantaggio a chi produce melata. Cosa non possibile a chi usa EVAPORANTI O ALTRI TRATTAMENTI. Cosa ancor più importante è che permetterà di PRATICARE UN APICOLTURA MENO NOCIVA E STRESSANTE PER LE API E DI AVERE UN PRODOTTO MIGLIORE PER I CONSUMATORI. Ricordo che i risultati migliori si avranno negli apiari dove tutte le famiglie saranno trattate con il blocco covata perché la varroa, se numerosa in alcune famiglie, si distribuirà in tutte.

SCALVINI DANTE